Assessore alla cultura

CHIARA NANNI

ASSESSORE ALLA CULTURA

Ancora una volta, la quinta da quando ho iniziato la mia esperienza amministrativa nella nostra Città, l’ultima prima che il mandato dell’Amministrazione Comunale sia di nuovo nelle mani degli elettori, mi accingo a presentare a voi, care amiche e cari amici, cari concittadini, la programmazione del Festival Internazionale di Mezza Estate. Un’edizione ricca di contenuti, di grandi personaggi che per la prima volta onorano della loro presenza la nostra rassegna, ma anche di graditi ritorni, segno che Tagliacozzo fidelizza gli artisti. Sono stati cinque anni meravigliosi durante i quali il gioco di squadra ha fatto la differenza. Una squadra che ha vinto, che ha avuto il coraggio di innovare, di fare scelte, di confrontarsi con i tempi nuovi e con le nuove sfide, sbagliando anche ma sempre uniti per far crescere il nostro Festival. Abbiamo lavorato sodo anche quest’anno e i frutti del nostro lavoro li raccoglieremo insieme a voi, serata dopo serata, in un crescendo di appuntamenti che animeranno l’estate 2021, quella della fine della pandemia, ce lo auguriamo, quella della rinascita e della ripresa economica e dei rapporti sociali, di quelli culturali e turistici. E’ l’anno di Dante, padre della lingua italiana e nella nostra programmazione non potavamo mancare di celebrarlo. Abbiamo fatto uno scrupoloso lavoro anche per questa 37esima edizione che mi porta ad annunciare un festival diverso, insolito, ma sempre di grande interesse e di qualità assoluta. In questi mesi abbiamo avuto modo di confrontarci, di ripercorrere a ritroso il cammino fatto. Guardo alla nostra prima edizione e poi via via alle successive che abbiamo realizzato. Ho visto il Festival crescere, diventare grande fra i grandi, maturare e cambiare, adattandosi alle esigenze del pubblico, ascoltandone consigli e critiche, inchinandosi agli applausi che hanno scaldato gli animi e donato l’entusiasmo per fare sempre meglio e sempre di più. Abbiamo raggiunto tutti gli obiettivi che avevamo fissato: portare gli incassi a cifre impensabili cinque anni fa, aumentare il budget in modo consisten- te senza gravare sul bilancio comunale, garantire qualità artistica e aumentare le presenze in sala. Abbiamo ricevuto tante testimonianze di affetto e stimoli incoraggianti che ci hanno dato forza e coraggio per riprogrammare e ripensare l’offerta del Festival. E’ l’edizione dei ringraziamenti, e non è cosa semplice. Dovrei fare tantissimi nomi, non posso qui e rischierei di dimenticare qualcuno. Allora grazie a tutti! Grazie a chi ha saputo esserci per dare al Festival senza volere nulla in cambio. Grazie a chi ci ha messo la faccia, la passione, il tempo e la competenza. Siamo pronti anche quest’anno! Si apre il sipario sul Festival di Mezza Estate. Lo dedico a tutti voi che ora condividete, leggendole, queste mie riflessioni, alla mia squadra, che è stata vincente e non si cambia, a Tagliacozzo e ai turisti che tornano a visitarla e a viverla nella certezza di vedere apprezzata la programmazione di questo evento che è la più importante manifestazione culturale della regione Abruzzo e una delle più prestigiose in Italia. Buon Festival a tutti noi! Stanno tornando gli abbracci e le strette di mano, si torna alla vita! Si guarda al futuro. In un modo o nell’altro ci saremo ancora. Il Festival Internazionale di Mezza Estate ci sarà!