Assessore alla cultura

CHIARA NANNI

ASSESSORE ALLA CULTURA

Eccoci di nuovo qui a presentare la 38esima edizione del Festival Internazionale di Mezza Estate. Siamo qui dopo due anni difficili, segnati dalla pandemia, dalla crisi e ora dall’incombere di una guerra alle porte dell’europa. Anni dove molte delle nostre certezze sono state messe in discussione. Ma tutto questo non ferma il nostro impegno nel promuove quello in cui crediamo: l’Arte. Questi anni hanno reso ancora più evidente quanto la cultura sia la linfa vitale delle nostre vite. Per questo sono sempre più convinta che è proprio la cultura la chiave della ripartenza, il motore di una nuova crescita. Ripartire dalla cultura è l’unica via possibile per costruire una società capace di cambiare e di crescere. È nei momenti di asperità che il bisogno di arte e bellezza si avverte di più e ci accorgiamo di quanto siano indispensabili. Come ha sottolineato il Presidente Mattarella nel discorso al Parlamento “La cultura non è il superfluo: è un l’elemento costitutivo dell’identità italiana. Facciamo in modo che questo patrimonio, da preservare e sostenere, divenga ancora più una risorsa capace di generare conoscenza, accrescimento morale e un fattore di sviluppo economico” È proprio questo che rappresenta per noi il Festival. È per questo che anche quest’anno abbiamo lavorato senza sosta, con abnegazione, per offrire ai cittadini e ai turisti un programma dal respiro internazionale, che possa soddisfare le esigenze e i gusti di tutti. Ospiti di grande levatura, incontri con l’autore, arte contemporanea e molto altro. Come ogni anno saranno presenti ospiti di altissimo livello provenienti da tutto il mondo cercando sempre di aumentare la proposta artistica e culturale. Cerchiamo di fare sempre di più e sempre meglio. C’è tanto dietro questo Festival, soprattutto il lavoro di una grande squadra, che voglio ringraziare. Un lavoro lungo e complicato che ci ha portato ad una sintesi e a situazioni di compromesso che culminano nel programma che presentiamo a voi e che potete leggere nelle prossime pagine. E allora… Buon Festival e buone vacanze a tutti noi!