Coro

INTERNATIONAL OPERA CHOIR

La Musica è l’Arte del cuore, dal cuore parte ed il cuore tocca, dal canto della madre al proprio figlio alle somme vette raggiunte dai grandi compositori di tutti i tempi.
Nel canto, poi, trova la sua espressione più immediata e più pura.
La coralità diventa strumento di comunione fra gli uomini al servizio della pace e dell’armonia.
Essa svela la magia dell’intrecciarsi delle diverse voci, libera positive energie e raggiunge chi l’ascolta in un unico messaggio di bellezza.”

Gea Garatti – Maestro del Coro

 

Nel 2014 nasce l’International Opera Choir: una nuova compagine lirica a più voci, aperta a giovani cantanti di tutte le nazioni che vogliono approfondire il grande repertorio corale nelle sue varie e magnifiche espressioni.

Si presenta per la prima volta al pubblico in occasione del concerto Pacem in Terris del 28 novembre 2014, tenuto a battesimo dalla Fondazione Carla Fendi, nella cornice della Basilica di S. Giovanni in Laterano.

Il 21 febbraio 2015, si esibisce presso la Cattedrale di Avezzano, per il Concerto dedicato al Centenario del Terremoto della Marsica del 1915, sotto la direzione di Jacopo Sipari di Pescasseroli.

Attento promotore dell’Opera, come patrimonio culturale da diffondere anche in luoghi normalmente non deputati alla lirica,su un’idea della creatrice di eventi Raffaella Baioni, lo I.O.C. realizza nel 2014 alcuni flash mob operistici all’interno del Mercato di Ponte Milvio e partecipa alla rassegna “Orvieto4ever”, presentato da Tony Renis, esibendosi con l’attore Kevin Costner ed eseguendo una versione pop del celebre coro “Va pensiero”.

Con l’Ensemble dello I.O.C, segue, il 14 febbraio, nella serata dedicata a S. Valentino, lo spettacolo lirico ”La magie du Farnèse”, con arie e cori d’opera della tradizione italiana e francese, evento originale e coinvolgente nella magnifica sede dell’Ambasciata di Francia a Roma.

Per celebrare il centenario della Prima Guerra Mondiale, il Coro I.O.C. accetta di registrare, cogliendo l’invito della Banda dell’Esercito Italiano, diretta dal M° Antonella Bona, un cd, uscito in aprile 2105, in cui spicca l’Inno a Roma di Giacomo Puccini, accompagnando la voce del tenore Gianluca Terranova.

L’International Opera Choir partecipa in giugno 2015 all’inaugurazione del 58° Festival di Spoleto con Così fan Tutte di W.A. Mozart, per la regia di Giorgio Ferrara, sotto la bacchetta prestigiosa di James Conlon, alla guida dell’Orchestra Luigi Cherubini, fondata dal M° Riccardo Muti.

Nel giorno di Santa Cecilia, 21 novembre 2015, protettrice dei Musicisti e grazie al contributo della Fondazione Carla Fendi realizza un progetto corale per la Celebrazione del 50° della Chiesa dei Santi Antonio e Annibale Maria, eseguendo un’originale programma intorno allo Stabat Mater di G.B. Pergolesi a confronto con la versione in tedesco ad opera di J.S. Bach, con l’ensemble femminile e le soliste I.O.C., archi e continuo.

Ricco di impegni, l’anno 2015 si è concluso per l’International Opera Choir con due produzioni d’opera:

Tosca di Giacomo Puccini presso il Teatro delle Palme di Napoli e Il Barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini al Teatro Argentina di Roma in occasione del 200° anniversario della prima rappresentazione proprio nel Teatro in cui vide la luce.

Per le celebrazioni del Giubileo della Misericordia, indetto nel 2016 da Papa Francesco, lo I.O.C. ha organizzato un Concerto Solenne per la Domenica delle Palme nella Chiesa di San Bellarmino in Roma, intitolato “Un Dono per Casa Wanda” e realizzato allo scopo di raccogliere fondi per il completamento di un centro diurno per malati di Alzheimer della Caritas Diocesana di Roma. L’esecuzione della Via Crucis di Franz Liszt ha avuto i Patrocinii della Fondazione Carla Fendi e della Cappella Musicale Pontificia.

Nel 2016, lo I.O.C. è nuovamente invitato al 59° Festival di Spoleto per la produzione de Le Nozze di Figaro di W. A. Mozart, con la regia di Giorgio Ferrara e la direzione musicale del M° James Conlon, trasmessa in diretta su RAI5, il 24 giugno.

A settembre 2016 collabora con il produttore discografico Robert Rose, presso gli studi della Forum Village di Roma, per la registrazione in studio di “The Lord’s prayer” e “ Do you hear what i hear”, cantate da Russel Watson, noto cantante inglese che unisce lirica e musica pop.

Mentre a novembre 2016 registra presso gli studi della Digital Records, una Messa a quattro voci di Bruno Zambrini, grande autore di canzoni di successo , interpretate da Patty Pravo e Gianni Morandi.

Per la Rassegna Sacrum, a novembre e dicembre 2016, presso la Chiesa dell’Ara Coeli di Roma, l’International Opera Choir esegue la Messa da Requiem di Giuseppe Verdi e la IX Sinfonia di Ludwig van Beethoven, con 80 elementi, guidato dalla bacchetta del M° Jacopo Sipari e trasmessi da Telepace.

Coro Lirico d’Abruzzo

Il Coro Lirico d’Abruzzo è stato fondato da un gruppo di professionisti del bel canto  e si è costituito in  Associazione Culturale Musicale in data 4 Ottobre 2012.  Si  distingue, dagli altri già esistenti in regione, poiché composto esclusivamente da cantanti lirici professionisti, molti dei quali di comprovata attività artistica ultradecennale, corale e solistica, sia concertistica che operistica.

Il Coro si è presentato al pubblico il 16 marzo 2013, presso il Teatro F.P.Tosti di Ortona, sotto la direzione del M° Pasquale Veleno, con un concerto dedicato interamente al vasto repertorio operistico di Giuseppe Verdi,  per onorarne la memoria nella ricorrenza del bicentenario della nascita.

Il repertorio verdiano vuole essere un punto di partenza significativo del Coro Lirico d’Abruzzo, e vuole essere un momento celebrativo di uno dei più grandi compositori del XIX secolo, che ha rappresentato il mondo musicale italiano e ancora lo rappresenta nel mondo.

Dopo il successo del concerto di presentazione, il Coro Lirico d’Abruzzo si è riproposto al pubblico con concerti di beneficenza, presso l’Auditorium S.Francesco Caracciolo di Chieti e presso il Teatro F.Fenaroli di Lanciano, con concerti a sostegno della “Campagna Trenta Ore per la Vita 2013”, finalizzati alla raccolta fondi per l’acquisto di defibrillatori da donare a scuole statali o impianti sportivi pubblici.

Il Coro Lirico d’Abruzzo, dopo i concerti tenuti in diverse città abruzzesi, nel marzo 2015, debutta nell’opera lirica, con La Traviata di G. Verdi, con due recite tenute presso l’auditorium di S. Benedetto del Tronto ed il Teatro Comunale di Teramo; in seguito, partecipa alle opere Tosca di Puccini e La Traviata di Verdi per la stagione estiva 2015 di Teramo; all’opera Madama Butterfly per la stagione estiva 2015 di Casalbordino; alle opere La Bohème di Puccini, La Traviata di G. Verdi, per la stagione invernale 2016 del Teatro Fenaroli di Lanciano, nonché all’Elisir d’amore di Donizetti.

Il Coro, sempre nel 2015 e fino a settembre 2016, avvia una  collaborazione con l’Orchestra Sinfonica Abruzzese, per la realizzazione del “Gala Tostiano”, concerti per commemorare il centenario della morte del compositore ortonese F.P. Tosti. I concerti, sotto la direzione del M° Pasquale Veleno, e con la partecipazione del Mezzosoprano Monica Bacelli, il Tenore Aldo Di Toro ed il Soprano Valentina Coladonato, si sono tenuti presso il Teatro F.P.Tosti di Ortona, presso il Ridotto del Teatro Comunale de L’Aquila, presso il Teatro F. Fenaroli di Lanciano ed il Teatro Marrucino di Chieti.

Nel maggio 2017, il Coro Lirico d’Abruzzo, collabora con l’Agenzia Lirica “Francesco Tamagno” di Torino per la produzione di La Traviata di Verdi, presso il Teatro Massimo di Pescara, sotto la direzione del M° Jacopo Sipari di Pescasseroli.