Patrocini ed Istituzioni

Partner Tecnici

Lettera Assessore cultura e turismo per festival internazionale di mezza estate

Caro affezionato pubblico del festival di mezza estate, con grande emozione vi presento la prossima edizione, la xxxiii, del più importante appuntamento culturale della nostra città, dell’intera regione e uno dei più consolidati ed affermati nel panorama artistico nazionale ed internazionale. Un’edizione, la prima firmata dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Vincenzo Giovagnorio, e la prima diretta dal Maestro Jacopo Sipari di Pescasseroli, pensata per creare le giuste condizioni di rinnovamento della proposta artistica e della struttura organizzativa di tutto il festival.

Mesi di intenso lavoro, con tutta la squadra, giovane, capace, ambiziosa e competente, hanno dato ottimi frutti.

Tante sono le novità che quest’anno vedrete, in una mirabile passerella artistica, serata dopo serata, per un cartellone ricco di musica, danza, teatro, come nella migliore tradizione, ma anche di mostre, appuntamenti letterari, passeggiate musicali e concerti mattutini. La grande opera, finalmente, per la prima volta, andrà ad arricchire il prestigioso programma che abbiamo inteso realizzare. Sarà il “Barbiere di Siviglia” infatti, la sera di ferragosto, ad emozionare il pubblico come solo l’opera lirica può fare.

La presenza di un’orchestra stabile, per tutta la durata del festival, è motivo di orgoglio nelle scelte fatte per reinventare, nel rispetto del percorso artistico sino ad ora intrapreso, una manifestazione di grande prestigio come il nostro festival. Abbiamo realizzato un cartellone di proposte adatte ad un pubblico vasto, attento ed esigente, non trascurando i giovani e i bambini. Abbiamo ripensato i luoghi del festival, mantenendo i più significativi, quali Chiosto di San Francesco, Teatro Talia e Palazzo Ducale.

A questi luoghi del cuore abbiamo voluto aggiungere Piazza Duca degli Abruzzi, fuori le mura storiche, ma dentro la città, dove una struttura moderna e funzionale potrà accogliere al meglio le esigenze degli artisti e del pubblico. Il salotto buono di Tagliacozzo, Piazza dell’Obelisco, ospiterà invece l’evento di apertura della manifestazione. Si comincia infatti con “Carmina Burana”, cantata scenica con coro e orchestra, per la direzione del Maestro Jacopo Sipari, la prima volta al Festival Internazionale di Mezza Estate. In appendice, e anche questa è una assoluta novità, alcune importanti mostre e percorsi espositivi, per ulteriormente impreziosire l’offerta e accrescere la curiosità. Provo emozione nel raccontarvi quanto abbiamo fatto in questi mesi di dedizione al festival, alla sua programmazione e alla sua riorganizzazione, ma anche un filo di preoccupazione, che dalla prima all’ultima serata mi accompagnerà nel vedere il risultato di ciò che abbiamo voluto realizzare. È un primo step di cambiamento.

Molte cose andranno per il verso giusto, qualcosa, forse, richiederà di essere migliorata ma, ne sono certa, l’enorme fatica, l’impegno sinergico e le scelte fatte, incontreranno il favore del pubblico, dei tagliacozzani e dei tanti turisti che nei mesi estivi scelgono la nostra città per loro vacanze anche per via dell’offerta artistica e culturale che tradizionalmente proponiamo. A me e a voi i migliori auguri di “buon festival” da vivere dal primo all’ultimo appuntamento.

Ambasciatore Daniele Mancini

Ambasciatore Yevhen Perelygin

Confederazione Italiana delle Fondazioni e Associazioni per la Musica Lirica e Sinfonica

Ambasciata di Grecia

Ambasciata del Messico

Ambasciata Turca